Print Friendly and PDF

Libero

Altripercorsi

Andiamo giù nella città
tra mille suoni che non hanno realtà
Giocando insieme con un pallone
a sera tardi
illuminati da un lampione
Ad una ad una guardiam le stelle,
e diamo un nome a quel che sembran le più belle
Ma poi le guardi, son tutte uguali,
ma l'importante è tenersi tra le mani

Libero, libero sarò
solo quando volerò
Libero, libero sarò
un giorno su nel cielo

Sono un ribelle se son me stesso,
non ho paura
e non riesco a stare fermo
Conosco il gioco di questa vita:
ti fermi un attimo
e non troverai più niente
Se giochi duro ti farai male,
se guardi in cielo c’è tutto da
guadagnare
Colori e suoni, odori e amori:
oggi è il giorno per raccogliere
gli umori

Libero, libero sarò
solo quando volerò
Libero, libero sarò
quel giorno su nel cielo

Libero, libero, libero, libero...