Spera ancora in Dio (Salmo 42)

Antonio Morra

Print Friendly and PDF

Come il cervo
Anela ai rivi delle acque
Così l'anima mia
Anela a Te, o Dio

Quest'anima
È assetata di Dio
Dell'Iddio vivente

Quand'io
Verrò davanti a Te?
Le mie lacrime
Son diventate il mio cibo

Giorno e notte
Da che mi dicono
Dov'è il tuo Dio

Perché t'abbatti
Anima mia
Perché ti commuovi in me

Spera in Dio
Ancora Lo celebrerò
Egli è la mia salvezza
Ed il mio Dio

Io ricordo
Con profondo dolore
Quei giorni in cui
Ti lodavo, Signore

Un abisso
Richiama un altro abisso
Onde amare son
Passate su di me

Perché t'abbatti
(Un abisso chiama un altro abisso al fragore delle Tue cascate)
Anima mia
(Tutte le Tue onde ed i Tuoi flutti son passati su di me)
Perché
(Io dirò a Dio, mio difensore: “Perché mi hai dimenticato”)
Ti commuovi in me
("Perché io devo andare vestito a lutto per l'oppressione del nemico")

Spera in Dio
(Le mie ossa son trafitte dagli insulti dei miei nemici)
Ancora Lo celebrerò
(Che mi dicono continuamente: "Dov'è il tuo Dio, dov'è il tuo Dio)
Egli è la mia salvezza
(Spera ancora in Dio, si spera ancora in Dio)
Ed il mio Dio
(Spera ancora in Dio, sì, spera ancora in Dio)

(Grazie a Antonio Morra per il testo)